L'UOMO DAL TURBANTE ROSSO

romanzo L'Uomo dal Turbante Rosso di Carlo Tedeschi

NOTE

Gli scribi dell’Impero Romano ebbero l’ordine di non tramandare nulla della sua storia. I farisei del re d’Israele inventarono falsità per screditarlo.

Chi era l’Uomo dal Turbante Rosso? Quale forza lo spinse a chiedere la carità per donare ai bisognosi? Come poté, in un dolcissimo duello senza prevaricazione di ruoli, amare per tutta la vita Amalia? Di lui parlano alcuni vangeli apocrifi ma, indipendentemente dalla sua storia, la vita dell’Uomo dal Turbante Rosso, il suo amore per Amalia, la dedizione al prossimo, la coerenza, ne fanno una vicenda che va oltre il contesto storico. Conobbe la povertà, la fatica, il duro lavoro, i fasti della Roma imperiale ed un bimbo chiamato Gesù. Nel suo ricordo ideò il segno della croce, lo eseguì per la prima volta nella storia insieme ai discepoli del Cristo che, tremanti e commossi, lo imitarono.

CARLO TEDESCHI

 ART DIRECTOR