musical scritto e diretto da Carlo Tedeschi

CHIARA DI DIO

Un Vecchio è colui che lega gli avvenimenti più toccanti e straordinari della vita di Chiara. La Santa è ormai morente quando chiede qualcosa per sé: una “cerasa”. Agnese manda di corsa una consorella a cercarla nel chiostro. L’episodio, tratto dalle Fonti, diventa il pretesto per iniziare un lungo flashback narrativo nel quale vengono ripercorsi l’incontro con Francesco, la fuga dalla casa paterna , il taglio dei capelli per la consacrazione, il periodo trascorso – con la singolare figura di Suor Filippa – nel monastero di San Damiano dove fonda l’ordine delle «povere recluse», accetta il ruolo di Badessa e con il SS. Sacramento arresta l’avanzata dei Saraceni. In scena anche l’anima di Chiara​.